L’ecumenico Corrado Salmè prega e canta ad Adrano (Catania) con i suoi fratelli Cattolici Romani

Il 25 Aprile 2012 ad Adrano (Catania), nel tempio di idoli chiamato ‘Chiesa di Santa Lucia’, si è tenuta la giornata di Spiritualità e Preghiera di lode, a cui hanno partecipato oltre ai Cattolici Romani anche degli ‘Evangelici’ tra cui Corrado Salmè e suo padre Giuliano.

Le immagini che vedete in questo video (in particolare al minuto 40:46 vedrete e sentirete Salmè pregare pubblicamente) sono molto eloquenti: Corrado Salmè è ecumenico e promuove la cosiddetta unità dei Cristiani promosssa dalla Chiesa Cattolica Romana, che non è altro che una macchinazione satanica per fare ritornare i Protestanti nella Chiesa Cattolica Romana e metterli sotto lo scettro del cosiddetto ‘Vescovo di Roma’.

Ecco cosa dice dal minuto 40:46 Corrado Salmé nella sua cosiddetta preghiera:

Noi ti ringraziamo Padre meraviglioso per..perché tu non sei una istituzione, tu non sei un organizzazione, tu sei Dio il Creatore del cielo e della terra, e noi ti ringraziamo questa mattina per la presenza tua nei nostri cuori. Ti ringraziamo che hai fatto di noi la tua famiglia. Hai fatto di noi, Signore, il tuo corpo. Hai fatto di noi la tua chiesa. Noi vogliamo ringraziarti Padre, perché tu non ti identifichi con le nostre organizzazioni. Tu ti identifichi con i nostri cuori coi i nostri bisogni. Tu hai guardato verso di noi, hai avuto pietà e misericordia. Noi ti ringraziamo questa mattina per la bellezza della nuova nascita, per la bellezza del tuo Spirito che abita dentro di noi. Grazie per la tua gioia, per la tua pace. Grazie perché hai perdonato i nostri peccati. Grazie perché ci hai elevato al rango molto alto. Grazie perché la tua Parola dice: che se siamo in Cristo è una nuova creatura, le cose vecchie sono passate. Grazie perché noi siamo seduti nei luoghi celesti con Cristo e con lui. Grazie perché la tua salvezza è un dono è per grazia, perché non è per i nostri meriti. E grazie perché non abbiamo motivo di gloriarci in noi, ma ci gloriamo nella tua grazia e nella tua misericordia . Nella bellezza e nella grandezza del tuo amore che possiamo abbracciare con tutti i santi, Signore. Ti ringraziamo con tutto il cuore per questo tempo insieme. Per questa comunione, per questo tempo meraviglioso che ci fai spendere con te. E voglio pregare, vogliamo pregarti, vogliamo accordarci insieme affinché possiamo conoscere ancora di più la tua natura. Possiamo conoscere ancora di più il tuo cuore, il tuo carattere, la tua volontà per le nostre vite. Grazie pure Signore, abbiamo scoperto il tuo amore è questo quello che ci motiva ogni giorno ad andare avanti. Grazie perché non ci sentiamo forti in noi stessi. Ci sentiamo forti e siamo forti dalla tua grazia, nella tua misericordia e nelle tue compassioni che si rinnovano ogni mattina per le nostre vite. E noi preghiamo in questo giorno affinché ci siano nuove nascite, ancora, affinché ci possano essere sempre più persone incontrare il tuo amore la tua grazia, il tuo perdono, la tua misericordia. Ti ringraziamo per l’unione per lo Spirito Santo e per l’unione del tuo amore che oggi ci accomuna in questo luogo, Signore. Noi ti diamo tutta la lode, tutta la gloria, tutto il ringraziamento nel nome di Gesù. Amen

Leggendo questa preghiera mi sono accorto che spesso dice la parola NOI come se stesse pregando per tutta la comunità cattolica.

Ecco alcuni NOI

  • Hai fatto di noi la tua chiesa;
  • hai fatto di noi la tua famiglia;
  • Hai fatto di noi, Signore, il tuo corpo;
  • Spirito che abita dentro di noi;
  • Grazie perché noi siamo seduti nei luoghi celesti con Cristo
  • noi preghiamo in questo giorno affinché ci siano nuove nascite
  • Noi ti diamo tutta la lode

Utilizza il NOI perché sentiva comunione ed unione con loro. Infatti dice: ‘Per questa comunione’ e anche: per l’unione per lo Spirito Santo e per l’unione del tuo amore che oggi ci accomuna in questo luogo.

È chiaro che sente comunione ed unione con i cattolici. È Ecumenico.

Fratelli la bibbia ci insegna ad non avere comunione con gli infedeli:

Non vi mettete con gl’infedeli sotto un giogo che non è per voi; perché qual comunanza v’è egli fra la giustizia e l’iniquità? O qual comunione fra la luce e le tenebre?” (2 Co 6:14)

ed anche a non essere partecipi alle loro opere:

non partecipate alle opere infruttuose della tenebre;anzi, piuttosto, riprendetele” (Efesini 5:11)

Ecco il cosiddetto ministro evangelico Corrado Salmè che gioisce ed applaude all’interno di una chiesa cattolica romana:

Giuliano Salmé, padre di Corrado, ha scritto queste parole su Facebook:

Giuliano Salmé si è emozionato. Evidente gli piace avere comunione con i cattolici romani. Che vergogna!

Fratelli nel Signore, allontanatevi e separatevi da Salmè e da suo padre, per non partecipare ai loro peccati.

Chi ha orecchie da udire, oda.

Gian Michele Tinnirello

Tratto da: http://gianmicheletinnirello.org/

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Apostasia, Corrado Salmè, Ecumenismo e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...