Breve elenco rappresentativo delle «pagliuzze» delle Assemblee di Dio in Italia (A.D.I.)

– In risposta ad alcuni membri ADI che s’illudono che le riprensioni nei confronti dei loro dirigenti sono solo “pagliuzze” –

Quando si viene ripresi, si possono avere diverse reazioni, tra le quali vi può essere quella che le cose per cui si è stati ripresi, non sono poi così gravi, ma certamente chi ci riprende ha delle travi maggiori delle pagliuzze per il quale si è stati ripresi.

Questo ragionamento potrebbe essere anche vero, non per forza risulterà sempre falso, tuttavia, affinché tale giustificazione corrisponda al vero, è necessario che le riprensioni, il biasimo, le confutazioni nei confronti dei dirigenti ADI siano delle cose secondarie, non fondamentali, del tutto irrilevanti al fine dell’ottenimento della salvezza, che non porti allo sviamento della verità.

Inoltre, i dirigenti ADI hanno tutto l’interesse a far passare le accuse contro di loro e contro ciò che insegnano, come se fossero delle calunnie nei loro confronti. Nei casi da noi pubblicati, non ci sono calunnie, perché tutto è provato e ben argomentato biblicamente, di conseguenza l’accusa di calunnia la rispediamo al mittente.

Pertanto, con questo scritto, desidero porre all’attenzione di tutti i santi, in particolare ai membri delle ADI, affinché verifichino ancora una volta se le cose che diciamo siano o no delle pagliuzze, o se siano delle calunnie, cioé accuse false che non trovano riscontro nella realtà delle ADI.

Orsù, mettetevi comodi, e fate questo viaggio dentro alla realtà delle ADI, per sapere ciò che i dirigenti di tale organizzazione non vogliono che i membri sappiano, per poter continuare come sempre hanno fatto. (Giuseppe Piredda)

Gli scandali e le false dottrine dei pastori ADI

1) Il pastore ADI che su Facebook oltraggiava e diffamava usando un nome falso;

“Ma grazie siano rese a Dio perchè il fratello Mario Prospero in data 26 luglio 2012 ha smascherato … che dietro Oscar Giulio Roben si nasconde Guerino Boscariol, pastore della Chiesa ADI di Varese”, … che da tempo su Facebook si aggirava con il falso nome di Oscar Giulio Roben, il quale sentendosi protetto dal suo anonimato, ogni qualvolta ne aveva occasione lanciava oltraggi e calunnie contro il fratello Butindaro e contro altri fratelli.

2) Francesco Toppi accusa l’apostolo Paolo di avere cercato di conquistare i filosofi greci con la filosofia;

“Fratelli nel Signore, voglio che sappiate che Francesco Toppi, durante il XV Convegno Pastorale tenutosi ad Acireale il 30 Aprile 1998 – quindi quando era Presidente delle ADI – in una sua predicazione dal titolo ‘La potenza di Dio’, ha accusato l’apostolo Paolo di avere cercato di conquistare i filosofi greci con la filosofia.”

3) Per Francesco Toppi non costa nulla essere Cristiani Evangelici oggi;

L’essere Cristiani, o il vivere da Cristiani, o il mantenersi Cristiani, ha un prezzo, eccome se ha un prezzo, in termini di afflizioni, persecuzioni, tribolazioni, ingiurie, a motivo di Cristo da parte del mondo, e questo ancora oggi, ed anche qui in Italia, benchè la persecuzione fascista contro gli Evangelici sia cessata da molti anni ormai. E bisogna annunciarlo questo costo, al fine di non illudere coloro che credono in Cristo.

Altri discorsi contro la sana dottrina usciti dalla bocca di Toppi:

ADI: Il digiuno è un fatto superato;

Francesco Toppi e il servire Mammona;

Un giornalista del quotidiano “Il Tempo” intervista Francesco Toppi, presidente delle ADI;

ADI: Gesù quando morì non andò a predicare ai morti;

ADI: la preghiera del Padre nostro non è più una preghiera da rivolgere a Dio;

Francesco Toppi: I discepoli antichi a Gerusalemme avevano smesso di lavorare perché ritenevano che il ritorno di Cristo fosse imminente;

Francesco Toppi: ‘Giobbe era orgoglioso della propria giustizia e della propria rettitudine’;

Confutazione della dottrina delle A.D.I. ‘Chi prima di convertirsi conviveva deve regolarizzare la relazione con il partner non credente che acconsente, sposandosi’;

Le ADI insegnano la gap-theory, che è un’ eresia;

Le A.D.I. hanno ‘tolto’ il fuoco dall’inferno;

4) Non è giusto, sotto la grazia, ordinare o insegnare ai santi il pagamento della decima;

“Fratelli nel Signore, sapendo che molte Chiese Pentecostali insegnano la decima (tra le quali per esempio, le Chiese ADI, le Chiese Elim, le Chiese
‘la Parola della Grazia’, la Chiesa Apostolica in Italia), e che praticamente dicono che chi non dà la decima deruba Dio, vi propongo questo mio trattato confutatorio di questo falso insegnamento, che risale agli anni ’90.”

5) ADI: Il ministerio di pastore comprende tutti i ministeri e il profeta non annuncia avvenimenti futuri;

“DOTTRINA ADI – Le ADI nei loro Lineamenti Dottrinali affermano che la Sacra Scrittura ‘insegna che il Signore glorificato ha dato “gli uni come apostoli; gli altri, come profeti; gli altri, come evangelisti, gli altri come pastori e dottori”, quali strumenti di guida, d’insegnamento, di elevazione e di servizio per l’evangelizzazione del mondo, l’adorazione a Dio in Spirito e verità e l’edificazione del corpo di Cristo’ (Lineamenti Dottrinali ADI, Roma 1988, art. 11, pag. 39). Ma va rimarcato che praticamente il solo ministerio da loro riconosciuto è quello di pastore, che avendo il ministerio della Parola ha tutti i ministeri. Ecco infatti cosa dice Francesco Toppi: ‘Oltre al ‘ministerio della Parola’ (cfr. Atti 6:4), costituito dai ministeri elencati in Efesini 4:11, esistono ministeri pratici ……’ (A Domanda Risponde, Vol. III, ADI-Media, 2004, Prima edizione, pag. 124). Nelle ADI c’è un’espressione usata da taluni per attestare questo che è la seguente ‘il pastore ha tutti i doni’. Detto in altre parole, il pastore, avendo il ministerio della Parola, ha l’aspetto apostolico, l’aspetto profetico, l’aspetto evangelistico, e l’aspetto sia pastorale che didattico.”

6) Terremoti – Una parola di riprensione per Salvatore Cusumano, pastore ADI;

“Salvatore, tu meriti una severa riprensione pubblica per questo articolo insensato e pieno di menzogne che hai scritto e pubblicato su ‘Il Pruno Ardente’ (estate 2011, pag. 1) e che porta il titolo ‘Terremoti’. Ecco il tuo articolo completo: ‘La cronaca di questi ultimi anni, al crudele ritmo scandito dalle moderne tecnologie, ci ha abituato a notizie in tempo reale dei cataclismi che scuotono il nostro pianeta. Le immagini desolanti di distruzione e di dolore corrono lungo le vie inestricabili del Web o attraversano l’etere e si materializzano sugli schermi di casa nostra. L’esigenza tutta umana di razionalizzare si concretizza nella domanda: “perché?”. Il non credente attribuisce la responsabilità all’ordine, o disordine, naturale.”

Altri discorsi contro la sana dottrina usciti dalla bocca di Cusumano:

ADI: Le lingue che il credente riceve al battesimo con lo Spirito Santo non sono interpretabili o lingue conosciute;

7) Rodolfo Arata, pastore ADI: ‘Tramite le lingue a Pentecoste i discepoli poterono evangelizzare tutte le persone presenti a Gerusalemme’;

Rodolfo Arata, pastore di una Chiesa ADI di Palermo, nel corso di una intervista televisiva andata in onda durante il telegiornale dell’emittente televisiva locale Prima TV, in occasione delle celebrazioni del centenario del Movimento Pentecostale in Italia tenutesi ad Acireale (Catania) nell’Ottobre 2007, commentando le parole degli Atti ” … tutti furono ripieni dello Spirito Santo …” (Atti 2:4) che si riferiscono al riempimento di Spirito Santo che i circa centoventi credenti sperimentarono il giorno della Pentecoste, ha affermato quanto segue : ‘Questa frase intanto non è una frase che abbiamo coniato noi, è una frase che si trova nel libro degli Atti degli apostoli al capitolo 2, e ricorda il giorno della Pentecoste, festività ebraica, giorno in cui gli apostoli – in tutto erano circa centoventi credenti – riuniti a Gerusalemme ricevettero questa particolare benedizione da parte di Dio, che la Parola di Dio definisce ‘il battesimo nello Spirito Santo’, e questoquesto fatto si manifestò con il parlare in altre lingue, lingue che essi non conoscevano, e tramite le quali poterono evangelizzare tutte le persone presenti a Gerusalemme, anche se provenienti da diverse altre nazioni’.”

8) Felice Antonio Loria, presidente delle ADI, chiama ‘bastardi’ i Testimoni di Geova;

Felice Antonio Loria, presidente delle ADI, durante questa sua predicazione del 17-03-2011 fatta ad Anzio, racconta come mentre parlava con una Testimone di Geova si è rivolto ad essa chiamando i Testimoni di Geova bastardi. Ecco quello che ha detto (al minuto 13) a quella persona Testimone di Geova in merito ad una disputa che verteva sul nome di Dio, cioè sul nome con cui bisogna chiamare Dio: ‘ …. siccome ci sono i bastardi che non sono figli, …. voi siete bastardi, dice la Parola di Dio, voi non siete figli, voi avete bisogno del nome per chiamare Dio, io non ho bisogno del nome …’.”

Altri discorsi contro la sana dottrina usciti dalla bocca di Loria:

ADI: L’elemosina non fa parte delle opere buone che la Chiesa deve fare;

Le tradizioni da abbandonare secondo Antonio Felice Loria, presidente delle Assemblee di Dio in Italia;

Posizione delle Assemblee di Dio in Italia sull’elemosina;

9) In difesa della sovranità di Dio (contro l’attacco sferratogli dalle ADI);

Universo“DOTTRINA ADI – Paolo Lombardo, pastore della Chiesa ADI che si riunisce in via Susanna a Catania, e che insegna presso la Scuola Biblica delle ADI a Roma, in un suo scritto dal titolo: ‘Il destino …. secondo la Bibbia’, ha affermato quanto segue: ‘Il caso, più logico secondo la Scrittura. Dal latino “casus” = “caduta”, indica l’imprevedibilità, l’accidentalità, alla quale si potrebbero attribuire gli eventi, indipendentemente da una volontà e da un piano logico. Il “caso” è perciò del tutto diverso dal “destino”, che invece dovrebbe essere predeterminato. Dio aveva fatto tutto buono, perfetto, ogni cosa come la componente di un piano ben preciso e bello … ma la ribellione di satana e la caduta, la corruzione dell’uomo hanno sconvolto tutto. Dio stesso, in qualche modo, quindi ha abbandonato tutti gli uomini e gli eventi che li concernono (2Cr 24: 20; Ro 1: 24,26,28…). Ciò che avviene agli uomini in genere è, dunque, dovuto al caso, al rischio delle probabilità (Ec 9: 11,12), alla loro saggezza o alla loro follia (Pr 21: 20; 27: 12)… purtroppo sempre sotto l’influenza di satana, nel quale “tutto il mondo giace” (Ef 2: 1-3; 1Gv 5: 19) …. Il “destino” in senso fatalistico e inesorabile, perciò, non esiste affatto. Ciò che capita, se mai, è dovuto al caso, alle circostanze o alla saviezza o alla stoltezza di ognuno.’.”

10) Tommaso Grazioso: ‘Il portafoglio è l’apriscatola del cuore’;

“Tommaso Grazioso, che è pastore negli Stati Uniti e viene chiamato da tante chiese ADI in Italia a predicare, ed è tenuto in grandissima stima ed ammirazione nelle ADI, durante il 5° Convegno Giovanile delle ADI tenutosi nel 1990 a Catania, durante una sua predicazione sul risveglio ha affermato quanto segue: ‘Poiché la Bibbia dice: ‘Noi siamo collaboratori di Dio’, e stasera vogliamo collaborare con Dio per un risveglio a Catania in questo raduno giovanile. Che cosa possiamo fare noi stasera? Vogliamo un risveglio? (Amen) Vediamo. Voi della tenda volete un risveglio? (Amen) Vi abbiamo sentiti. La prima cosa che ci vuole, questa è la prima pillola, è un pò difficile a ingoiare ma è indispensabile, si trova quietemente nascosta, camuffata nell’ultimo libro del Vecchio Testamento come una mina esplosiva, in Malachia capitolo 3 e versetto 10.”

11) ADI: il profeta Elia ha gustato la morte;

“Nel Nuovo Commentario Biblico Illustrato, nella sezione dedicata ai due testimoni menzionati in Apocalisse capitolo 11, viene detto che uno dei due sarà Elia, mentre in relazione al nome dell’altro viene detto: ‘Quindi, ci si chiede chi sia il secondo testimone. Alcuni hanno pensato a Mosè in quanto si assomigliano con quelli descritti nell’Esodo, altri invece hanno pensato ad Enoc, in quanto è l’unico che non ha conosciuto la morte. In ogni caso, la Bibbia non menziona alcun nome per la qual cosa evitiamo di farlo anche noi’ (Merrill F. Hunger – Gary N. Larson, Nuovo Commentario Biblico Illustrato, ADI-Media, 2009, pag. 676..”

12) Raffaele Lucano, pastore ADI: Dio ama l’omosessuale e non imputa la colpa a chi si trova in tale condizione;

“Fratelli nel Signore, ho letto un articolo dal titolo ‘Dio ama l’omosessuale?’ scritto da Raffaele Lucano, che è pastore della Chiesa ADI di Cornaredo (Milano), in cui ho riscontrato delle affermazioni false molto gravi, che costituiscono quindi del lievito da cui guardarsi.

Riporto qui di seguito l’articolo in maniera integrale, affinché non si dica che ho estrapolato le sue affermazioni dal contesto, citandole senza far conoscere il resto dell’articolo.”

13) Le ADI gettano la maschera: Dio non ci parla tramite sogni e visioni;

“In questo spezzone di una predicazione di Luigi Arcella, pastore della Chiesa ADI di Catania – Librino, si sente chiaramente dire (dal min 1:44): ‘…. Dio fa sognare, però questo succede a quanti non conoscono ancora la Parola di Dio, non hanno realizzato il Signore. Noi fratelli sappiamo che quando abbiamo conosciuto il Signore, Dio ci parla direttamente con la Sua Parola. Amen? Gloria al nome del Signore! E quando proprio non si conosce la Bibbia, a volte il Signore usa anche i sogni, parla per via di visioni notturne ….’. Ma le cose non stanno affatto così, perchè Dio non parla soltanto agli increduli tramite sogni e visioni, per trarli all’ubbidienza della fede, ma anche a noi Suoi Figliuoli, per avvertirci, ammonirci, guidarci a fare determinate cose che sono nella Sua volontà, preannunciarci eventi futuri; quando e se Lui vuole certamente, ma lo fa eccome se lo fa, esattamente come lo faceva sotto l’Antico Testamento. Egli non è cambiato.”

14) ‘Pastore’ ADI pensa che esista il diritto di manipolare il pensiero e le parole anche di Charles Spurgeon;

Le ADI hanno manipolato i libri di Spurgeon“Fratelli nel Signore, oggi ho ricevuto sul mio blog questo commento da parte della sorella Giovanna Pestellini al mio post ‘Le ADI e Charles Spurgeon’: ‘Pace fratelli in Cristo. Sono una sorella, ex membro di una chiesa ADI, e mi rivolgo indignata all’ente morale ADI in merito alla questione della manipolazione dei libri di SPURGEON. Ho visto in onda la trasmissione di CRISTIANI OGGI dove il pastore Eliseo Fragnito fa propaganda del testo sotto accusa di Spurgeon “solo per grazia” offrendolo gratuitamente. Siccome oltre lo scandalo anche la beffa,sono rimasta indignata da ciò per cui ho pensato di contattarlo personalmente per sapere direttamente da lui cosa ne pensasse in merito. La sua risposta è stata che i testi di Spurgeon ESSENDO DI DOMINIO PUBBLICO, PERCHE’ SONO PASSATI 50 ANNI DA QUANDO SONO STATI SCRITTI, NON CI SONO PIU VINCOLI DEI DIRITTI DI AUTORE DUNQUE SI PUO’ METTERE O TOGLIERE ANCHE SENZA IL PERMESSO DELLO STESSO. Per me è grave anzi gravissimo ciò che ha asserito questo pastore!!! E in ragione anche di ciò sono sempre più contenta di non fare più parte di questa associazione che imbroglia i suoi stessi membri a loro insaputa’.”

15) Davide Di Iorio, pastore ADI e segretario delle ADI: Elia ha gustato la morte;

logo adi

ADI

“Introduzione – In un articolo dal titolo ‘LIBERAZIONE DAI FALSI MIRACOLI ED APPARIZIONI’ scritto da Davide Di Iorio, pastore di una Chiesa ADI, viene detto che il profeta Elia è morto. Ecco il contesto e la frase: ‘Ogni contatto tra deceduti peccatori e santi è vietato, qualsiasi colloquio tra essi ed i viventi non è consentito. I pochi episodi di defunti biblici riapparsi e che hanno colloquiato con viventi, sono eccezioni “permesse” da Dio. Per esempio, il profeta Samuele fu autorizzato ad apparire alla Maga che lo aveva evocato; il motivo divino fu che il re Saul, per il suo stato spirituale, era impossibilitato a stabilire la comunione con Dio e fu incaricato di rivelargli l’immediato futuro. Dall’episodio si capisce che i defunti evocati (1 Samuele 28) non possono rispondere: l’evocatrice “urlò” spaventata vedendo realmente Samuele e non un demone trasformato (v.12); si evince anche che sono contrariati: “Perché mi hai disturbato, facendomi salire?” (v. 15a) e che serbano la facoltà di ricordare : “Il Signore ha agito come ti aveva annunziato per mezzo mio” (v. 17a).”

Altri discorsi contro la sana dottrina usciti dalla bocca di Davide Di Iorio, segretario delle ADI:

Davide Di Iorio, pastore della comunità ADI (RC), si inventa il “battesimo di luce” ministrato da Elia e Mosè a Gesù sul monte santo;

Davide Di Iorio, pastore della comunità ADI di Reggio Calabria, giudica ingiustamente il giusto Lot basandosi sull’apparenza;

Davide Di Iorio, pastore della comunità ADI di Reggio Calabria, giudica ingiustamente il giusto Lot basandosi sull’apparenza;

La fiaba dei “tre diavoli” raccontata da Davide Di Iorio, pastore della Chiesa ADI di Reggio Calabria;

16) Confutazione della dottrina delle A.D.I.: ‘I cieli e la terra non saranno annientati ma solo rinnovati;

“Introduzione – Nel periodico Cristiani Oggi, organo ufficiale delle Assemblee di Dio in Italia , dell’agosto 1996, in un articolo dal titolo ‘I nuovi cieli e la nuova terra saranno una totale nuova creazione o sarà quella attuale rinnovata?’ a firma di Francesco Toppi, ex presidente delle Assemblee di Dio in Italia, si leggono le seguenti parole: ‘…. non esiste neanche un verso biblico che provi l’annientamento o la distru­zione degli elementi’ (Cristiani Oggi, 1-31 Agosto 1996, pag. 2) ed ancora: ‘Nella Scrittura non ci viene mai detto che i nuovi cieli e la nuova terra saranno completamen­te nuovi, ma che la creazione attuale sarà, invece, restaurata e modificata’ (Ibid. pag. 2). In altre parole i cieli che noi vediamo adesso come pure la terra dopo che saranno rinnovati o restaurati sussiste­ranno in perpetuo. ..”

17) Per le A.D.I. la Nuova Gerusalemme è una città simbolica: vergogna!;

“Le A.D.I. insegnano che il linguaggio usato da Giovanni nell’Apocalisse a riguardo della città santa è figurativo e non corrisponde alla realtà. In sostanza dicono che le cose che dice Giovanni sulla santa città non sono da prendere alla lettera ma simbolicamente. Da qui le loro affermazioni che il muro della città non è in realtà di diaspro e che la piazza della città non è d’oro puro….!! Nel libro di Oswald Sanders dal titolo Essere con Cristo che è stato pubblicato in Italia da ADI-MEDIA, e che al suo interno ha la prefazione di Francesco Toppi che di esso dice: ‘Oswald Sanders ha la grande abilità di riassumere in pochi capitoli con un linguaggio semplice tutta l’escatologia biblica, che altri studiosi hanno trattato in voluminose pubblicazioni … egli ha esposto l’argomento con estrema chiarezza’ (pag. 5), dico, in questo libro troviamo scritto quanto segue a proposito della Nuova Gerusalemme: ‘Un caso di interpretazione in chiave simbolica, che vale la pena citare, viene fatto anche da un altro scrittore evangelico nel libro dal titolo La Rivelazione di Gesù Cristo; lo menziono perché esso sembra accordarsi più con l’intero tenore del libro dell’Apocalisse che con il punto di vista opposto. L’autore sostiene che un’interpretazione letterale risulta inaccettabile a motivo di implicite difficoltà…”

18) Le menzogne insegnate dalle Assemblee di Dio in Italia (A.D.I.) per negare la predestinazione, o meglio per sostenere che ‘il destino se lo crea l’uomo’. (Confutazioni di Giacinto Butindaro)

“Introduzione –
Ogni qualvolta si nega una dottrina biblica, inevitabilmente si devono dire delle menzogne per potere sostenere la propria dottrina antibiblica. I Cattolici Romani, i Testimoni di Geova, i Mormoni, gli Avventisti del Settimo giorno, e i ‘Gesù solo’, per citare solo alcuni, questo lo mostrano molto bene. Per esempio i Cattolici Romani per sostenere il primato del vescovo di Roma affermano che Gesù costituì Pietro capo della Chiesa; per sostenere che Maria nacque senza peccato, affermano che l’angelo Gabriele quando le apparve le disse ‘piena di grazia’; per sostenere la perpetua verginità di Maria, dicono che i fratelli di Gesù erano i suoi cugini; per citare solo alcune delle menzogne papiste. E si badi che in alcuni casi per sostenere la menzogna, i teologi papisti hanno manomesso o fatto manomettere certi passi della Scrittura…”

19) Perchè il Signore ha salvato Saulo da Tarso, secondo Paolo Lombardo, pastore delle Assemblee di Dio in Italia;

Paolo Lombardo, pastore di una Chiesa ADI di Catania e membro del Consiglio Generale delle Chiese ADI, nel corso della sua predicazione dal titolo ‘L’incontro di Saulo con Gesù’ ha affermato quanto segue: Saulo era contrario al Vangelo, ed era una persona preparata, era una persona di grande cultura, conosceva almeno tre lingue, l’ebraico, il latino e il greco. Era un uomo che conosceva anche la letteratura, i filosofi, un uomo di un elevata cultura, ma soprattutto conosceva bene l’Antico Testamento. Era pienamente convinto che i Cristiani sbagliavano, che Gesù era un impostore, che non fosse il Figlio di Dio, quindi nessuno può dire che è stato debole o chissà s’è fatto convincere pure lui. Era completamente contrario a Cristo Gesù, ma il miracolo venne dall’alto, e quando arriva il Signore non c’è cultura, non c’è preparazione che possa reggere. Il Signore è il più forte, ma il Signore è il più forte non perché ci prende a forza, perché Egli è amore. Il Signore sapeva che Saulo era sincero, anche se era contrario a Cristo, alla fede di Cristo, era sincero, era onesto, lui amava Dio con sincerità, con integrità di cuore, per questo il Signore lo ha salvato…”

20) Lettera aperta al pastore Antonio Rozzini, della chiesa evangelica della pentecoste (A.D.I.) di Bergamo;

“Scusami, fratello, se ti distolgo per un po’ di tempo dalle tue molteplici attività importanti, dalle tue buone opere a cui Dio ti ha chiamato, ma voglio lo stesso presentarti le mie domande e le mie rimostranze, a riguardo del permettere alle donne d’insegnare nella tua comunità, lanciando nel contempo un chiaro segnale a tutti i membri della tua ed anche di tutte le altre chiese delle “Assemblee di Dio in Italia”, che un cambiamento radicale sta per essere introdotto, mi riferisco al permettere alla donna di assumere l’ufficio di vescovo ed il ministerio di pastore (Nota 1).
Siccome io sono un po’ duro a comprendere le cose che sono celate nella Scrittura, volevo, appunto chiedere lumi a te, che sei stato illuminato da Dio e sei andato avanti nella conoscenza della Parola, considerato che quasi certamente la studi ogni giorno ed avrai trovato certamente dei passi convincenti, certi e sicuri che annullano questi che ora voglio porre alla tua attenzione ed a quella di tutti coloro che leggono…”

Altri discorsi contro la sana dottrina attinenti alla comunità di Bergamo:

Intervento di Salvatore Frischetto, diacono della comuntà ADI di Bergamo, in difesa del suo pastore Antonio Rozzini;

21)

Comportamenti scandalosi e sete di denaro nelle comunità ADI

1) Le ADI danno il diaconato pure ai fornicatori;

Fratelli nel Signore, mi è arrivato questo commento di un fratello che si chiama Raimondo Costantino, e che voglio metterlo qua in bella evidenza perchè mostra come ormai nelle Assemblee di Dio in Italia (ADI) i fornicatori e gli adulteri sono tollerati (e non ripresi e tolti dal mezzo dei santi come dice di fare la Parola di Dio), a tal punto che gli vengono dati pure degli incarichi, tra cui il diaconato e quindi il compito di presenziare e predicare in assenza del pastore.”

2) Il Consiglio Generale delle ADI apre il ‘diaconato’ ai divorziati e risposati;

“Il 2 dicembre 2011, nei locali dell’Istituto Evangelico Betania – Emmaus, Via Monte Amiata, 21/23, Fonte Nuova (Roma), nel corso di una Riunione Plenaria del Consiglio Generale e dei Comitati di Zona delle Chiese Cristiane Evangeliche delle Assemblee di Dio in Italia (presenti tra gli altri il presidente delle ADI Felice Antonio Loria, il segretario Davide Di Iorio, il vicepresidente Vincenzo Specchi, e il tesoriere Giuseppe Tilenni), si è preso atto delle correzioni apportate al documento ‘Matrimonio e Divorzio’ alcuni giorni prima dal Consiglio Generale delle Chiese.”

3) La palese doppiezza delle ADI sull’8 per mille;

“Fratelli che frequentate Chiese ADI, voglio sottoporre alla vostra attenzione alcune parole scritte da Francesco Toppi, ex presidente delle ADI, nel suo libro ‘E Mi Sarete Testimoni’, in merito all’Intesa stipulata nel 1988 con lo Stato e al relativo 8 per mille. […] Vi faccio notare che queste parole risalgono al 1999! Oggi, dunque, alla luce della decisione del Consiglio Generale delle Chiese delle ADI presa nel 2011 di partecipare alla ripartizione delle scelte non espresse per l’8 per mille, ravvisiamo una evidente doppiezza nel parlare e nel modo di agire, perchè adesso non esiste più nel Consiglio Generale delle ADI la volontà di rispettare la scelta solo di coloro che consapevolmente decidono di attribuire alle ADI la facoltà di amministrare la propria quota.” – Il Consiglio Generale delle ADI ha deciso che le ADI devono prendere anche loro le quote inespresse dell’8 per mille.

4) Il ‘Vangelo del divertimento’ nelle ADI;

“Il ‘Vangelo del divertimento’ si sta diffondendo anche nelle ADI. Ormai ‘venite a divertirvi’ è una parola d’ordine in voga anche in molte Chiese ADI.

“O gente adultera, non sapete voi che l’amicizia del mondo è inimicizia contro Dio? Chi dunque vuol essere amico del mondo si rende nemico di Dio. Ovvero pensate voi che la Scrittura dichiari invano che lo Spirito ch’Egli ha fatto abitare in noi ci brama fino alla gelosia?” (Giacomo 4:4-5).”

5) Scandalo nella Chiesa ADI di Portici (Napoli);

Logo delle ADI“Pubblico questa vergognosa e scandalosa storia resa nota da Giuseppe Guarracino sulla sua pagina Facebook, affinché tutti sappiano come si comportano nelle ADI, non solo tanti ‘membri comunicanti’, ma anche i pastori dinnanzi agli scandali e a quelli che li operano nel loro mezzo, ma soprattutto nei confronti di quelli che denunciano gli scandali nel loro mezzo nella speranza e con il desiderio che i conduttori e la Chiesa prendano le decisioni che la Parola di Dio comanda di prendere in queste circostanze.”

6) Lo show di Alton Garrison che ha scandalizzato dei membri delle ADI;

Logo delle ADI“Ho ricevuto dall’interno delle ADI (ambienti molto vicini ad un pastore ADI del Sud) questa lettera che concerne questa esibizione di Alton Garrison durante il recente Incontro Giovanile ADI-IBI di Fiuggi. Garrison è Assistente Sovrintendente delle Assemblee di Dio negli Stati Uniti d’America, ed è stato il predicatore ufficiale all’ ‘INCONTRO NAZIONALE GIOVANILE ADI-IBI – Da sabato 29 ottobre a martedì 1° novembre 2011 – a Fiuggi Terme (FR), presso la tensostruttura del PalaFiuggi, eretta in Via IV Giugno.”

7) «Il laccio delle ADI è stato rotto, ed io sono scampato» – I motivi che mi hanno spinto a lasciare le ADI;

“INTRODUZIONE – Pace, fratelli. Mi chiamo Gian Michele Tinnirello e ho 20 anni. Per tre anni sono stato membro di una chiesa delle Assemblee di Dio in Italia, e precisamente di quella di Partinico (PA). Ho scritto questa lettera per spiegarvi i motivi per cui sono uscito e mi sono separato dalla Chiesa ADI di Partinico.”

8) La lettera di dimissioni di un ex-consigliere della Chiesa ADI di Catania;

“Questa è la lettera di dimissioni che il fratello Gaetano Ventimiglia, già consigliere (alla fine degli anni ’70) della Chiesa ADI di Catania, che oggi si raduna in Via Susanna, 72, e di cui è pastore Paolo Lombardo, mandò al pastore Lombardo alla fine del 1988.

Ecco quanto mi ha scritto, tra l’altro, a tale proposito: ‘Caro fratello Giacinto […] Io ho dovuto dimettermi dal C.d.C. perchè il pastore di allora non permetteva alcun dissenso, neanche se fondato sulla Scrittura, e soprattutto sulla carità cristiana…”

9) Un’altra voce dalle ADI: “Alla scuola biblica mi hanno insegnato dottrine non bibliche”;

“Caro Fratello Giacinto Pace a te, sono un fratello che frequenta una comunità Adi della Sardegna e premetto che la mia conversione ed inizio della fede è avvenuta in una chiesa pentecostale libera, qui in sardegna le chiese sono poche e sopratutto qui ad Olbia la chiesa e solo quella delle Adi, la frequento da circa 4 anni ed avendo fatto un percorso di scuola Biblica ho avuto sempre delle forti perplessità su tanti insegnamenti a mio parere non biblici che tu hai trattato esaustivamente nelle tue confutazioni che ho letto, non sono mai stato vicino alla dottrina delle Adi ed ultimamente mi sto stancando di sentire tutte le stupidaggini e le eresie che si proclamano, ed è un periodo che per varie ragioni non stò frequentando, ti vorrei ringraziare per le tante volte che leggendo le tue confutazioni mi son trovato a ringraziare il Signore per il conforto e per l’insegnamente in momenti particolari di scoraggiamento e di Deserto, ..”

10) Le ADI si specializzano in rappresentazioni teatrali e mimi;

Questa è una rappresentazione teatrale realizzata dalla Chiesa ADI che si riunisce in Piazza Europa n° 44, Corsico – Milano, e di cui è pastore Carmelo Fiorello. Si intitola ‘Il sogno di Martino’, ed è stata tenuta presso il Teatro Verdi il 24 Ottobre 2009. …

.

11) Testimonianza di Giovanni Massari: “Per le ADI sono spiritualmente malato!”;

“Introduzione – Ecco la testimonianza di Giovanni Massari, un’altro fratello che dopo essersi convertito in seno alle ADI, una volta scoperto quello che dice la Scrittura in merito all’elezione, che le ADI negano ma che la Bibbia afferma in maniera inequivocabile; in merito alla decima, che le ADI insegnano doversi pagare sotto la grazia mentre la Bibbia lo nega. in merito al ritorno del Signore, che le ADI hanno spezzato in due fasi (uno invisibile per la Sua Chiesa prima della grande tribolazione, e l’altro visibile con la Sua Chiesa alla fine di essa) mentre la Bibbia insegna che la Chiesa passerà la grande tribolazione e alla fine di essa il Signore tornerà dal cielo in maniera visibile e la Sua Chiesa sarà presa e rapita sulle nuvole a incontrare il Signore in maniera visibile; in merito al parlare in lingue e all’interpretazione, che le ADI dicono che assieme equivalgono ad una profezia mentre la Bibbia nega ciò perché chi parla in altra lingua non parla agli uomini ma a Dio e quindi l’interpretazione non può consistere in un messaggio rivolto alla Chiesa; in merito all’andare al mare a mettersi mezzi nudi per prendere l’abbronzatura e divertirsi, concupiscenza mondana che le ADI difendono strenuamente ma che la Bibbia condanna; per citare solo alcune di queste cose scoperte, ha affrontato una forte opposizione nelle ADI fino al punto che ha deciso di ritirarsi dalle ADI.”

12) L’esperienza nelle ADI (Assemblee di Dio in Italia) di Nunzia Sasso di Brusciano;

“Introduzione – Ecco la testimonianza della sorella Nunzia Sasso, che, dopo essere stata salvata da Dio in seno ad una comunità ADI del napoletano, ha dovuto subire da parte di credenti di questa comunità offese ed ingiustizie, per amore della verità, o meglio per amore di quelle parti del consiglio di Dio che le ADI calpestano e annullano con ragionamenti vani di ogni genere. Ella infatti ha cercato, per quanto le è stato possibile, di far riflettere i fratelli e le sorelle della comunità ADI che frequentava sui vari errori dottrinali delle ADI e sui loro vari comportamenti antibiblici da essi praticati e difesi, nella speranza che rientrassero in loro stessi e riconoscessero la verità, e per avere fatto ciò si è attirata una persecuzione contro di lei che mai avrebbe immaginato di dover subire. E le cose sono arrivate a tal punto che non le è rimasto altro che andarsene da quella comunità, perché rigettata e accusata di portare un altro Vangelo!!..”

13) Perché ci siamo ritirati dalle ADI (Assemblee di Dio in Italia);

“Pace a voi tutti, fratelli, porgo alla vostra attenzione la seguente lettera: Al pastore, al consiglio di Chiesa e a tutta la Chiesa ADI di Fonte Nuova. Scriviamo in risposta alla lettera che abbiamo ricevuto da parte vostra e in questo scritto mi rivolgo al Pastore, al Consiglio di Chiesa e a tutta la Comunità. Poiché abbiamo già avuto modo di parlare di persona con scarsi risultati, ho preferito scrivere per essere sicuro di riuscire a comunicare meglio quello che voglio trasmettere senza equivoci o malintesi. Vorrei subito precisare che la decisione che abbiamo preso non è stata avventata e non è stata dettata da futili motivi, ma è il risultato di una lunga afflizione (prodotta da tante incoerenze bibliche viste nelle ADI che ci hanno fatto soffrire molto), in mezzo alla quale però il Signore ci ha consolati, ammaestrati e fortificati nelle Sue vie, e per questo Gli siamo grati, e sappiate che sta continuando a farlo. ..”

Ecumenismo delle ADI

1) Pure una Chiesa ADI al tavolo interreligioso;

“ROMA – Si è svolto, con successo di pubblico e di contenuti, il secondo incontro del “Tavolo Interreligioso” promosso dal consigliere dell’VIII municipio di Roma Antonio Inferrera, avente la delega per il Dialogo e i Rapporti Interreligiosi, nella sede della sala cinema del municipio stesso. Erano presenti numerosi esponenti di comunità religiose e laiche come la Comunità di S. Egidio, la Chiesa Pentecostale di Torre Angela, rappresentata dal pastore Stefano Bogliolo, la Chiesa Pentecostale Rumena della borgata Finocchio, rappresentata dal pastore Costel, la Chiesa Pentecostale ADI di largo Tripi, la comunità Buddista, quella Sikh, quella Islamica, oltre a rappresentanti di associazioni culturali -spirituali, tra cui il Seg.rio di Religions for Peace Dr. Luigi De Salvia e Gabriella Lavorgna Pres del Mandir della Pace, la Fondazione Onlus che promuove ad Assisi il tema del dialogo interculturale con il meeting” L’Oriente incontra l’Occidente sul sentiero francescano” .”

2) Pastore ADI ad incontro ecumenico;

“Tommaso Fiorentini, pastore della chiesa ADI di Gallipoli, ha partecipato (come si può vedere dalla locandina sotto) alla ‘Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani’ tenutasi dal 18 al 25 gennaio 2012 presso il Monastero ss. Trinità (delle Clarisse Cappuccine) di Alessano (provincia di Lecce). Che dire? Ancora una volta dobbiamo riscontrare che purtroppo l’ecumenismo sta continuando ad avanzare anche nelle Assemblee di Dio in Italia. Come potete vedere, ormai ci sono buoni rapporti di vicinato tra le ADI e la Chiesa Cattolica Romana. Una vergogna, uno scandalo vedere e sentire queste cose.”
Rispondo a Tommaso Fiorentini, pastore della Chiesa ADI di Gallipoli;

3) Per le ADI è lecito andare alla messa funebre per i propri familiari o parenti cattolici romani;

Adi basilica“Le ADI permettono a quei loro membri a cui muore un coniuge o un genitore o un parente cattolico romano di partecipare al rito funebre cattolico romano, che prevede quanto segue: ‘Il giorno del funerale viene eseguita la Messa da Requiem: il corpo è trasportato dal luogo della veglia alla chiesa e le campane suonano con una tonalità molto grave e profonda per radunare la comunità al triste evento. Il corpo viene posto con la testa verso l’altare, la bara è ricoperta di fiori e contornata da ceri. Il sacerdote, vestito di nero e con una sciarpa viola, spolverizza la bara con acqua santa, chiede che sia dato il riposo eterno al defunto e che sia assolto da ogni peccato. Si prega affinché venga accolto nel regno di Dio e si raccomanda la sua anima ai santi del Paradiso. La Messa funebre comprende preghiere, letture delle Scritture, una omelia, l’eucaristia, canti per la resurrezione del corpo di fronte al Salvatore. Al termine della funzione, il sacerdote passa due volte intorno alla salma con acqua santa ed incenso’…”

4) Segnali di apertura ecumenica nelle ADI;

Logo ADI e curia papale“Nonostante la posizione ufficiale delle ADI sia contraria all’Ecumenismo, e quindi al dialogo ecumenico con i Cattolici Romani e ad ogni forma di collaborazione con essi, ci sono dei cattivi segnali che fanno presagire che questa posizione prima o poi cambierà (d’altronde le Assemblee di Dio americane è già da diversi anni che sono coinvolte – anche se non in maniera ufficiale – nel dialogo con la Chiesa Cattolica Romana, quindi non c’è niente di cui meravigliarsi se nelle ADI ci sono segnali che vanno in quella direzione). Ecco questi segnali…”

5) Lettera aperta al pastore Renato Mottola della Chiesa ADI di Matinella (SA);

Logo ADI e curia papale“Pace a te fratello Mottola, ho guardato il video dal quale si comprende che all’inaugurazione del nuovo locale di culto di Matinella hai invitato, tra le altre autorità, anche il reverendo della comunità cattolica (così l’hai chiamato tu).
Ho veduto anche che davanti a tutta la tua chiesa e le altre presenti, gli hai dato la parola al microfono dal pulpito, il quale, tra le altre cose, ha detto: … Innanzi tutto riconoscere qui che lo Spirito del Signore ci ha convocati, che lo Spirito del Signore è NEI NOSTRI CUORI, che lo Spirito del Signore CI PORTA AVANTI SULLA STRADA DIVERSA, MA VERSO DI LUI, ed è questo che colma il mio cuore di commozione e anche di gioia. E per cui con questo proprio sentimento, di QUESTA NOSTRA COMUNE FEDE, DI QUESTO NOSTRO ESSERE CONVOCATI TUTTI DALLO SPIRITO,…”

Commistione con la politica

1) Gli Evangelici impegnati in politica si sono incontrati alla Camera dei Deputati … e c’era pure il presidente delle ADI;

“Fratelli che frequentate Chiese ADI, mi rivolgo in particolare a voi. Leggete attentamente questo articolo che risale al mese scorso, perchè a questo incontro era presente anche il vostro presidente Felice Antonio Loria, che però astutamente ha voluto far presente ‘di essere intervenuto a titolo personale e non come presidente ADI’!! Ve lo ripeto, fratelli, uscite dalle Chiese ADI e separatevene, perchè i vostri dirigenti vi stanno portando alla distruzione.” [seguono prove e considerazioni nell’articolo]

2) Chiesa e Politica: pastori ADI offrono collaborazione al sindaco di Riposto (Catania);

“In questo comunicato stampa datato 07/02/2008 dal titolo ‘Incontro tra il sindaco e i pastori delle Chiese Cristiane Evangeliche’ apparso su http://www.paesietneioggi.net si legge quanto segue: ‘Incontro lo scorso 2 febbraio tra il sindaco del comune di Riposto, avv. Carmelo D’Urso, ed i pastori delle Chiese Cristiane Evangeliche dell’Adi (assemblee di Dio in Italia). Il primo cittadino ha così raccolto una richiesta avanzata dal pastore Michele Pennisi della Chiesa cristiana evangelica di Riposto di venire in visita al comune. Il sindaco ha sottolineato il particolare significato dell’incontro nella vita del comune, che ha costantemente ispirato l’attività al principio supremo di laicità dello Stato. «L’incontro di oggi – ha detto D’Urso – è certamente un fatto nuovo ma è anche conseguenza di un atteggiamento di apertura di questo Comune nei confronti di tutte le confessioni religiose». Il sindaco ha continuato sottolineando ancora come «in una visione moderna della laicità l’indipendenza dallo Stato di tutte le confessioni non esclude che le istituzioni civili possano venire incontro alle esigenze delle Chiese al fine di rendere possibile ilo soddisfacimento dei bisogni religiosi, purché questo avvenga nel più rigoroso rispetto della libertà e dell’uguaglianza di tutti».”

3) Chiesa e Politica: la Chiesa ADI di Catania e l’onorevole Giuseppe Castiglione;

“Durante il culto evangelistico tenutosi il 12 Novembre 2010 (leggi l’annuncio apparso su questo giornale) presso l’Auditorio PAD. C1 Ciminiere di Catania e organizzato dalla Chiesa Cristiana Evangelica ADI che si raduna in Via Susanna a Catania e di cui è pastore Paolo Lombardo, è stato invitato (dal Lombardo) sul palco l’onorevole Giuseppe Castiglione, Presidente della Provincia Regionale di Catania, Coordinatore regionale del Popolo delle Libertà (PDL), che ha tenuto un breve discorso. Potete vederlo e ascoltarlo in questo video (http://tube.griv.it/player.php?fid=136), a partire dal minuto 28:15 fino al 32:45.”

Le manipolazioni di libri della casa editrice ADI-MEDIA

1) Le manipolazioni delle ADI de ‘Il Nuovo Commentario Biblico Illustrato di M. F. Unger’: «Introduzione»

Fratelli nel Signore, vi facciamo sapere che le ADI, oltre ad avere manipolato i libri di Spurgeon ‘Solo per Grazia’ e ”Meditazioni del mattino e della sera’, e ‘Le Dottrine della Bibbia’ di Myer Pearlman, hanno manipolato fortemente anche ‘Il Nuovo Commentario Biblico Illustrato’ di Merrill F. Unger. Merrill Frederick Unger (1909–1980) è stato un commentatore Biblico, uno studioso ed un teologo, oltre che un archeologo biblico. Le manipolazioni sono numerosissime e ci vorrebbe un intero libro per documentarle tutte (cioè le parti aggiunte, tolte, e modificate), per cui ho deciso questa volta di segnalarvene solo alcune poche che concernono la sovranità di Dio e le lingue e i doni dello Spirito Santo (ma gli argomenti manipolati sono veramente molti).

Le ADI hanno manipolato ‘Il Nuovo Commentario Biblico Illustrato’ di Merrill F. Unger;

Le manipolazioni delle ADI de ‘Il Nuovo Commentario Biblico Illustrato di M. F. Unger’: «Sulla sovranità di Dio»;

Le manipolazioni delle ADI de ‘Il Nuovo Commentario Biblico Illustrato di M. F. Unger’: «Sulle lingue e i doni dello Spirito Santo»

Le manipolazioni delle ADI de ‘Il Nuovo Commentario Biblico Illustrato di M. F. Unger’: «L’Antipentecostalesimo di Merrill Unger»

2) Le ADI hanno manipolato ‘Le Dottrine della Bibbia’ di Myer Pearlman;

“Le ADI hanno manipolato ‘Le Dottrine della Bibbia’ di Myer Pearlman, che fu insegnante della Parola presso il Central Bible Institute di Springfield, appartenente alle Assemblee di Dio USA «‘Le Dottrine della Bibbia’ hanno un posto ormai insostituibile tra le pubblicazioni ufficiali della Chiesa cristiana evangelica A.D.I.» Francesco Toppi, ex-presidente ADI (Dalla Prefazione) «… questo importantissimo libro continua a trovare il favore di numerosi credenti che fanno di esso uno dei testi basilari della loro cultura biblica. Uno strumento valido per conoscere meglio la Bibbia» (Dal sito ufficiale delle ADI)”

3) Le ADI hanno manipolato i libri di Charles Spurgeon;

Le ADI hanno manipolato i libri di Spurgeon“Fratelli nel Signore, avendo scoperto (e ci tengo a dirlo, perché Dio ha voluto farmelo scoprire)che i testi italiani dei seguenti libri di Charles Spurgeon: ‘All of grace’, tradotto e pubblicato daADI-Media, che è il servizio pubblicazioni delle Assemblee di Dio in Italia (ADI), con il titolo ‘Soloper grazia’; e ‘Morning and Evening: Daily Readings’, tradotto e pubblicato sempre da ADI-Media, con il titolo ‘Meditazioni del Mattino e della Sera’; sono stati fortemente manipolati, misono trovato costretto a scrivervi ed avvertirvi.Per ‘fortemente manipolati’ intendo dire che ADI-Media ha tolto dal testo in italiano dei paragrafi,come anche ha tolto di mezzo frasi e parole di Spurgeon e ne ha aggiunte delle nuove, ed hacambiato il significato sia di frasi che di parole, che sono nel testo originale in inglese. Si puòdire, senza nessuna possibilità di essere smentiti, che ADI-Media ha compiuto un vero e proprioscempio.”

Le ADI hanno manipolato i libri di Spurgeon: “Intera meditazione che riguardava «L’elezione» tolta di mezzo”;

Le ADI hanno manipolato i libri di Spurgeon: Charles ha scritto quattro volte «Dio mi ha scelto’!», ma le ADI l’hanno censurato;

Le ADI hanno manipolato i libri di Spurgeon: «Solo per grazia» tradotto da ADI-Media si differenzia da quello francese e spagnolo;

Gli elogi ipocriti delle ADI a Charles Spurgeon;

Le ADI offrono gratuitamente il libro “Solo per grazia” di Spurgeon, manipolato da ADI-MEDIA;

Lettera aperta indirizzata ai membri delle Assemblee di Dio in Italia che hanno una buona coscienza, al fine di stimolare la loro riflessione in merito alla faccenda della manipolazione dei libri di Spurgeon compiuta da ADI-MEDIA;

Una domanda ai membri delle A.D.I.: avete capito bene chi è stato ad ingannarvi?;

OGNI PAROLA HA UN PESO E UN SIGNIFICATO: «FRODARE»;

Questa voce è stata pubblicata in Assemblee di Dio in Italia e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...